Home Collezioni
Italiano English

News dal Museo e dal territorio

VISIBILIA: Personaggi, luoghi, monumenti, arte e curiositą tra territorio e museo. I modelli per il monumento a Carlo Cadorna

Modelli per il monumento al Museo del Paesaggio

Per vedere di più

  

Presso la Gipsoteca Paolo Troubetzkoy  sono esposti i modelli in gesso utilizzati per la realizzazione del monumento di Pallanza: un busto di Carlo Cadorna e  un busto nudo di fanciulla “La Bella Pallanza” del 1892,  dalla linea purissima ed evanescente molto simile alle diafane atmosfere nelle quali gli Scapigliati - primo fra tutti Ranzoni -  avvolgevano i loro ritratti. Lo scultore e lo statista, per quanto si sa, non si conoscevano personalmente, tanto che per eseguire il ritratto da collocare nel medaglione del monumento, fu utilizzata una fotografia ancora oggi conservata al Museo del Paesaggio.
 Nella  Gipsoteca  è esposto anche un bozzetto di Troubetzkoy del  1892 per un altro monumento a Cadorna mai eseguito, che rappresenta “la statua in piedi del vegliardo statista, sorretta da un piedestallo di linea molto sobria”.

Per saperne di più

 

Carlo Cadorna (Pallanza 1809 - Roma 1891), nipote del patriota ed esule lombardo Benigno Bossi, è protagonista degli eventi dell'Unità d'Italia per più di 40 anni. Si dedica inizialmente alla professione di avvocato e magistrato, ma si interessa anche ai temi dell'istruzione e dell'agricoltura. Eletto deputato nel 1848, è prima ministro della Pubblica Istruzione nel governo Gioberti (1848) e Cavour (1858), poi anche dell'Interno (1868). Dedica alcuni scritti alle infrastrutture, in particolare alla creazione di una rete ferroviaria e una di navigazione per garantire lo sviluppo economico del Paese. Nella controversia tra Chiesa e Stato è tra coloro che credono nella libertà di coscienza e nell'autonomia del potere civile rispetto a quello religioso (1855). Cattolico, vota a favore dell'istituzione del matrimonio civile. E’ prefetto di Torino (1865) e ambasciatore a Londra (1869-1875). Tra le numerose pubblicazioni si ricorda un poderoso trattato di 1500 pagine intitolato "Religione, diritto, libertà. Della condizione giuridica delleassociazioni e delle autorità religiose negli stati civili". E’ sepolto nella tomba di famiglia nel cimitero di Pallanza.

Sul web:  http://storia.camera.it/presidenti/cadorna-carlo#nav

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 , 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18

© All Rights Reserved - MUSEO DEL PAESAGGIO via Ruga, 44 Verbania 28922
Powered by Netycom