Tel. +39 0323 557116
NEWSLETTER  

Artisti

SCEGLI SEZIONE


SCEGLI ARTISTA


Guido Boggiani

Nato ad Omegna nel 1861 da una famiglia novarese di proprietari terrieri, dove possiede una villa, conosce Filippo Carcano, caposcuola del paesaggio naturalistico lombardo, diventandone allievo.
Affermatosi giovanissimo ritraendo paesaggi del Lago Maggiore o di località vicine, conosce a Roma Gabriele D’Annunzio, il quale lo introduce nella bella società romana e nei circoli artistico-letterari dei giovani talenti.
A 26 anni Guido Boggiani modifica radicalmente la propria esistenza: rinuncia ad un sicuro successo d’artista e si imbarca per il Sud America alla scoperta della tribù dei Caduvèi, spostando i suoi interessi artistici nel campo etnografico. Oltre a realizzare dipinti, durante questo viaggio egli produce una serie di schizzi a matita e china, alcuni ritratti, sugli usi, costumi, attività degli indigeni, e scrive il testo della sua opera principale: Viaggi di un artista nell’America Meridionale: i Caduvèi. In una seconda spedizione realizzerà anche ritratti fotografici di Indios.
Nel 1901 Boggiani parte per il Chaco settentrionale, alla ricerca di una tribù sconosciuta. Ha appena compiuto 40 anni e da quel viaggio non farà più ritorno.


Opere dell'artista
  • Vedi immagine intera

    Le cave di Baveno

    Guido Boggiani

    1881
    olio su tela, cm 90 x 170, dono del commendatore Marco De Marchi

  • Vedi immagine intera

    Strada a Carciano

    Guido Boggiani

    1882
    olio su tela, cm 78 x 130, dono del colonnello Oliviero Boggiani

  • Vedi immagine intera

    Bosco di castagni sopra Stresa

    Guido Boggiani

    1884
    olio su tela, cm 98 x 200, dono del commendatore Marco De Marchi

Centro Studi Paesaggio

Visita il sito del Centro Studi del Paesaggio

Sostienici