Home Collezioni
Italiano English

I Leponti e le necropoli di Ornavasso

BianchettiIl nucleo più importante della Sezione Archeologia è costituito dai corredi tombali di una comunità lepontica di Ornavasso. I Leponti, stanziati nell’area dell’odierna Ossola e del versante svizzero del Verbano, fanno parte del vasto raggruppamento culturale della civiltà di Golasecca, antichi mediatori commerciali tra Etruschi e Celti transalpini.
Nel settembre 1890, in occasione dei lavori per il completamento della ferrovia Novara-Domodossola, vengono casualmente alla luce reperti archeologici in una zona nelle vicinanze di Ornavasso, presso l’oratorio di San Bernardo. Lo studioso ornavassese Enrico Bianchetti coordina i lavori di recupero degli oggetti, che coinvolgono anche la località di “In Persona”, poco più a nord. Gli scavi durano dal 1890 al 1893 e portano alla scoperta di due distinte necropoli.

Servizi di vasellame

La necropoli di San Bernardo testimonia le fasi più antiche di frequentazione dell’abitato di Ornavasso poiché si data tra la seconda metà del II e la prima metà del I secolo a. C. La necropoli rinvenuta in località “In Persona” costituisce, dal punto di vista cronologico, la prosecuzione della precedente, utilizzata a partire dalla seconda metà del I secolo a.C..
I corredi tombali comprendono servizi di vasellame in bronzo e in ceramica, attrezzi da lavoro, monete, armi, gioielli, balsamari in argilla.

Gioielli
© All Rights Reserved - MUSEO DEL PAESAGGIO via Ruga, 44 Verbania 28922
Powered by Netycom