Tel. +39 0323 557116
NEWSLETTER 

sull’irrequietezza del divenire




Dal
19/12/2021
Al
30/01/2022


Palazzo Viani Dugnani, via Ruga 44, Verbania

Domenica 19 dicembre
inaugurazione 14.30-17.00
Giovedì 23 dicembre
18.00-20.00
9 gennaio 2022
esibizione 14.30-17.00
0323.557116
segreteria@museodelpaesaggio.it



sull’irrequietezza del divenire è un’indagine artistica sui corpi, a partire dal corpo.

Nato da una riflessione sugli spazi residuali, quegli interstizi urbani dimenticati – lo spazio incolto tra due edifici, il bordo di una strada, la vegetazione che occupa una fabbrica abbandonata – sull’irrequietezza del divenire è un progetto artistico multidisciplinare di Elisa Sbaragli, Edoardo Sansonne e Fabio Brusadin. Il progetto porta avanti una riflessione attraverso il suono, la corporeità e le immagini sul tema dell’incontro con il regno vegetale.

In questa occasione il progetto si sviluppa attraverso un’installazione pensata per gli spazi del Museo del Paesaggio di Verbania: qui gli artisti costruiscono un ambiente percettivo dove mettere in scena l’ibridazione tra forme organiche, inorganiche e sintetiche. Un’ambientazione dove prossimità e lontananza vengono messe in gioco e rimescolate.

Grazie alla logica dell’assemblaggio e del meticciato, sull’irrequietezza del divenire crea uno spazio sensibile in cui materia, corpi e oggetti dialogano portando alla luce rimandi e somiglianze, abitando terreni di confine.

La realizzazione dell”installazione è stata possibile grazie al contributo e il patrocinio del Comune della Città di Verbania ed il supporto del Museo del Paesaggio.

Programma di incontri:

19 DICEMBRE 2021

Inaugurazione dalle ore 14:30 alle 17:00 con performance a cura di Elisa Sbaragli ed elaborazione sonora a cura di Edoardo Sansonne/Kawabate. Durante la giornata è possibile incontrare gli artisti.

23 DICEMBRE 2021

Inaugurazione installazione sonora dalle ore 18:00 alle ore 20:00 a cura di Edoardo Sansonne/Kawabate all’interno della collezione permanente del Museo del Paesaggio – Palazzo Viani Dugnani. Durante la serata è previsto un talk con gli artisti sul tema degli spazi residuali e del terzo paesaggio.
Ingresso: 3 € (prezzo ridotto per l’evento)
Collocandosi nei saloni dedicati alle opere ottocentesche del naturalismo lombardo, l’installazione si pone in relazione con un’immagine di paesaggio idilliaca e incantata, suggerendo una riflessione più profonda sulle modalità di sopraffazione che nel quotidiano guidano l’agire umano nei confronti del paesaggio e il regno vegetale.

9 GENNAIO 2022

Esibizione dalle ore 14:30 alle 17:00 con performance a cura di Elisa Sbaragli ed elaborazione sonora a cura di Edoardo Sansonne/Kawabate. Durante la giornata è possibile incontrare gli artisti.

L’installazione sarà visitabile fino al 30 gennaio 2022 negli orari di apertura del Museo

sull’irrequietezza del divenire – Installazione

Ideazione e realizzazione: Fabio Brusadin, Edoardo Sansonne ed Elisa Sbaragli

Testi: Irene Pipicelli

Curatela: Federica Torgano

Grafica: Rebecca Curri

In co-produzione con: Perypezye Urbane e Live Arts Cultures con il sostegno del Ministero della Cultura

Con il contributo ed il patrocinio del Comune di Città di Verbania ed il supporto del Museo del Paesaggio

Centro Studi del Paesaggio

Visita il sito del Centro Studi del Paesaggio

Sostienici