Home Collezioni
Italiano English

Gian Maria Rastellini

Gian Maria Rastellini nasce a Buttogno, piccolo centro della Val Vigezzo, nel 1869, da famiglia benestante e già iniziata alla pittura dal nonno paterno Gian Battista.
Frequenta giovanissimo e per alcuni anni la scuola di Belle Arti Rossetti Valentini a Santa Maria Maggiore, dove studia sotto la guida del maestro Enrico Cavalli. La produzione artistica più precoce si articola in una sequenza incalzante di volti, sorprendenti per la loro espressività e per l’intenso vigore formale che li distingue.
Nel 1889 si trasferisce col fratello Gian Battista, anch’egli pittore, a Milano, dove immediatamente fa sue le lezioni degli artisti più aperti e innovativi, adottando così un timbro vagamente simbolista.
Forse i risultati più originali della sua produzione degli anni Novanta sono identificabili nei paesaggi eseguiti in Valle, dettati da scelte stilistiche autonome. Degni di nota sono inoltre i ritratti a pastello, tecnica che l’artista sfrutta nell’arco di tutta la sua attività artistica.
Intorno al 1905 la produzione di Rastellini subisce una battuta d’arresto, orientata esclusivamente alla ritrattistica su commissione.
Nel 1927 l’artista muore a Milano.


Vita umile

© All Rights Reserved - MUSEO DEL PAESAGGIO via Ruga, 44 Verbania 28922
Powered by Netycom