Home Collezioni
Italiano English

Mario Tozzi

Mario Tozzi, nato a Fossombrone presso Urbino nel 1895, trascorre l’infanzia e l’adolescenza a Suna, sul lago Maggiore, dove il padre è medico condotto.
Iniziati gli studi di chimica all’Istituto Cobianchi di Intra, li interrompe per seguire i corsi dell’Accademia di Belle arti di Bologna che conclude nel 1915, ottenendo un premio dal Ministero della Pubblica Istruzione.
Subito dopo la Prima Guerra Mondiale, alla quale partecipa come volontario, conosce sul lago Maggiore la parigina Marie-Thérèse, sua futura moglie, e si stabilisce nella capitale francese, iniziandovi la sua carriera artistica. Qui espone nel 1920 al Salon des Indipendants e viene subito notato con favore dalla critica. Da allora partecipa regolarmente e con crescente successo anche al Salon d’Automne e a quello delle Tuileries.
Dal 1920 inizia a soggiornare, durante i periodi estivi, nella casa della moglie a Lignorelles, in Borgogna. In Italia, dove a Pallanza nel 1923 tiene la sua prima personale al Museo del Paesaggio, esporrà dietro invito alle Biennali di Venezia, alle mostre del Novecento italiano e alle Quadriennali romane.
Nel 1926 fonda a Parigi il “Group de sept” (“Gruppo dei sette”), riunendo con sè i principali artisti italiani residenti nella città: Campigli, De Pisis, De Chirico, Savinio, Paresce e Severini.

Pagine 1 2 3 Avanti


Il giardino di Lignorelles (Nel giardino fiorito), 1920


Il contadino nei campi di Lignorelles (Paesaggio di Borgogna), 1922


La toeletta del mattino, 1922

© All Rights Reserved - MUSEO DEL PAESAGGIO via Ruga, 44 Verbania 28922
Powered by Netycom