Home Collezioni
Italiano English

Premessa

Il paesaggio del Lago Maggiore e delle valli circostanti è profondamente plasmato dall’opera dell’uomo ed è ricco di suggestioni estetiche che suscitano l’ammirazione di quanti vengono da altri paesi.
Per secoli via di transito naturale per l’attraversamento delle Alpi, nell’Ottocento il lago entra nei percorsi del turismo internazionale d’élite e nella villeggiatura dell’aristocrazia e della borghesia industriale, mentre, dal punto di vista pittorico, diviene campo di sperimentazione della scuola lombarda di paesaggio.
“In nessuna età come la nostra, inquieta e variabile, si è sentita più profondamente la misteriosa affinità che lega l’anima umana al paesaggio”: sono parole di Antonio Massara, fondatore nel 1909 del Museo che nel 1914 assume la denominazione di Museo del Paesaggio.

Oggi il Museo del Paesaggio si offre al pubblico con le collezioni di Pittura, Scultura, Archeologia e Religiosità popolare, le quali consentono di conoscere vari aspetti dell’arte e della storia del territorio provinciale.
Inoltre, dal 1978 il Museo ha riacquistato – recuperando le finalità originarie volute dal fondatore – un rapporto vitale con il paesaggio circostante, sviluppando un’attività continua di conoscenza e di tutela dei suoi beni culturali, artistici e ambientali.

© All Rights Reserved - MUSEO DEL PAESAGGIO via Ruga, 44 Verbania 28922
Powered by Netycom